Il progetto di restauro

Reso possibile grazie ai fondi del PNRR.

Il PNRR è un piano strategico del governo italiano per rilanciare l’economia post-pandemia attraverso investimenti in settori chiave. Per Villa La Rotonda, il PNRR rappresenta un’opportunità unica per intervenire su aree cruciali della tenuta, garantendo un futuro prospero e sostenibile per questo gioiello architettonico e paesaggistico.

Obiettivi del PNRR per Villa La Rotonda:

  • Manutenzione e restauro del giardino: Preservare il giardino storico con interventi di cura e potatura delle piante, integrando nuove specie arboree e arbustive.
  • Riqualificazione del boschetto: Migliorare la percorribilità e la fruizione del boschetto attraverso la rimozione di piante infestanti e la creazione di percorsi stabilizzati.
  • Ristrutturazione dell’ex agrumaio: Riqualificare l’area con vasi di agrumi e Prunus subhirtella, creando un passeggio in mezz’ombra.
  • Interventi sul viale est: Rimuovere e trapiantare i faggi per ristabilire la continuità visiva tra la villa e il paesaggio agricolo circostante.
* Foto rappresentative dello stato di fatto pre-intervento di riqualificazione.
* Foto rappresentative dello stato di fatto pre-intervento di riqualificazione.


Il progetto di restauro

Reso possibile grazie ai fondi del PNRR.

Il PNRR è un piano strategico del governo italiano per rilanciare l’economia post-pandemia attraverso investimenti in settori chiave. Per Villa La Rotonda, il PNRR rappresenta un’opportunità unica per intervenire su aree cruciali della nostra tenuta, garantendo un futuro prospero e sostenibile per questo gioiello architettonico e paesaggistico.

Obiettivi del PNRR per Villa La Rotonda:

  • Manutenzione e restauro del giardino: Preservare il giardino storico con interventi di cura e potatura delle piante, integrando nuove specie arboree e arbustive.
  • Riqualificazione del boschetto: Migliorare la percorribilità e la fruizione del boschetto attraverso la rimozione di piante infestanti e la creazione di percorsi stabilizzati.
  • Ristrutturazione dell’ex agrumaio: Riqualificare l’area con vasi di agrumi e Prunus subhirtella, creando un passeggio in mezz’ombra.
  • Interventi sul viale est: Rimuovere e trapiantare i faggi per ristabilire la continuità visiva tra la villa e il paesaggio agricolo circostante.


Gli interventi

Che mirano a preservare e valorizzare il patrimonio storico e naturale

Il boschetto: un’oasi di natura
Il boschetto di 12.554 metri quadrati a ovest della villa verrà sottoposto a un’importante opera di riqualificazione. Saranno eseguiti interventi di cura, potatura e concimazione delle piante, con l’abbattimento di specie infestanti per favorire una crescita sana e controllata delle piante originarie. Verranno creati nuovi percorsi per migliorare la fruibilità e ripristinare le viste panoramiche storiche.

L’ex agrumaio: un giardino di delizie
Situato a ovest della cantina con terrazza, l’ex agrumaio sarà riqualificato per tornare a essere un’area di grande fascino. Verranno inseriti vasi di agrumi e Prunus subhirtella, creando un passeggio in mezz’ombra che valorizzerà il ninfeo e offrirà ai visitatori un’esperienza unica tra profumi e colori.

Il viale est: una prospettiva ritrovata
Il viale est, attualmente caratterizzato da filari discontinui di Fagus sylvatica e siepi di Pyracantha, sarà oggetto di un’accurata ristrutturazione. Alcuni faggi saranno trapiantati in aree più idonee, mentre altri saranno rimossi per ristabilire la continuità visiva tra la villa e il paesaggio circostante, ripristinando la maestosa prospettiva palladiana.

* Foto rappresentative dello stato di fatto pre-intervento di riqualificazione.


Gli interventi

Che mirano a preservare e valorizzare il patrimonio storico e naturale

Il boschetto: un’oasi di natura
Il boschetto di 12.554 metri quadrati a ovest della villa verrà sottoposto a un’importante opera di riqualificazione. Saranno eseguiti interventi di cura, potatura e concimazione delle piante, con l’abbattimento di specie infestanti per favorire una crescita sana e controllata delle piante originarie. Verranno creati nuovi percorsi per migliorare la fruibilità e ripristinare le viste panoramiche storiche.

L’ex agrumaio: un giardino di delizie
Situato a ovest della cantina con terrazza, l’ex agrumaio sarà riqualificato per tornare a essere un’area di grande fascino. Verranno inseriti vasi di agrumi e Prunus subhirtella, creando un passeggio in mezz’ombra che valorizzerà il ninfeo e offrirà ai visitatori un’esperienza unica tra profumi e colori.

Il viale est: una prospettiva ritrovata
Il viale est, attualmente caratterizzato da filari discontinui di Fagus sylvatica e siepi di Pyracantha, sarà oggetto di un’accurata ristrutturazione. Alcuni faggi saranno trapiantati in aree più idonee, mentre altri saranno rimossi per ristabilire la continuità visiva tra la villa e il paesaggio circostante, ripristinando la maestosa prospettiva palladiana.

* Foto rappresentative dello stato di fatto pre-intervento di riqualificazione.



Un impegno per il futuro

Effetti e benefici del progetto

Il progetto “La rinascita del boschetto dell’800” porterà numerosi benefici, tra cui:

Conservazione del patrimonio storico e paesaggistico
Migliorando le condizioni generali delle aree verdi, contribuiremo alla conservazione e valorizzazione di Villa La Rotonda.

Incremento dell’attrattività turistica
Il restauro e la riqualificazione degli spazi verdi renderanno la villa ancora più affascinante per i visitatori, promuovendo il turismo culturale e sostenibile.

Sostenibilità ambientale
Gli interventi rispettano il contesto paesaggistico esistente e promuovono la biodiversità e la salute delle piante.

 

Il progetto rispetta i principi trasversali del PNRR, tra cui il contributo agli obiettivi climatici e digitali, la parità di genere, l’inclusione delle persone con disabilità e la valorizzazione dei giovani.

* Foto rappresentative dello stato di fatto pre-intervento di riqualificazione.
* Foto rappresentative dello stato di fatto pre-intervento di riqualificazione.


Un impegno per il futuro

Effetti e benefici del progetto

Il progetto “La rinascita del boschetto dell’800” porterà numerosi benefici, tra cui:

Conservazione del patrimonio storico e paesaggistico
Migliorando le condizioni generali delle aree verdi, contribuiremo alla conservazione e valorizzazione di Villa La Rotonda.

Incremento dell’attrattività turistica
Il restauro e la riqualificazione degli spazi verdi renderanno la villa ancora più affascinante per i visitatori, promuovendo il turismo culturale e sostenibile.

Sostenibilità ambientale
Gli interventi rispettano il contesto paesaggistico esistente e promuovono la biodiversità e la salute delle piante.

Il progetto rispetta i principi trasversali del PNRR, tra cui il contributo agli obiettivi climatici e digitali, la parità di genere, l’inclusione delle persone con disabilità e la valorizzazione dei giovani.

* Foto rappresentative dello stato di fatto pre-intervento di riqualificazione.


Visualizza le tavole delle zone interessate e riqualificate

Ecco una panoramica visiva delle aree che verranno riqualificate.
Clicca sulle immagini per ingrandirle e scoprire maggiori dettagli sui nostri interventi.



Visualizza le tavole delle zone interessate e riqualificate

Ecco una panoramica visiva delle aree che verranno riqualificate.
Clicca sulle immagini per ingrandirle e scoprire maggiori dettagli sui nostri interventi.